I luoghi di
Le notti bianche | Белые ночи, Belye Noči (1848)

di

Le notti bianche  | Белые ночи, Belye Noči (1848)
«Io non posso non venir qui domani. Io sono un sognatore; e vivo così poco di una vita reale e istanti come questo di adesso ne conto così di rado, da non poter fare a meno di rinnovare questi istanti nei miei sogni. Io fantasticherò di voi tutta la notte, tutta la settimana, tutto l'anno. Verrò immancabilmente qui domani, proprio qui, a questo stesso posto, proprio a quest'ora, e sarò felice, ricordandomi di oggi» | Durante un fredda notte si incontrano lungo il fiume di San Pietroburgo un sognatore e la giovane Nasten'ka. Questo breve racconto del grande romanziere russo oscilla fra sogno e realtà facendo sentire il lettore partecipe in prima persona di questo incanto.
1 / 1