I luoghi di
Il gioco del mondo | Rayuela (1963)

di

Il gioco del mondo | Rayuela (1963)
Gli spostamenti rocamboleschi fra Parigi e Buenos Aires di Horacio Oliveira, studente argentino in perenne ricerca di una strada «Quel che molta gente definisce amare consiste nello scegliere una donna e sposarla. La scelgono, te lo giuro, li ho visti. Come se si potesse scegliere in amore, come se non fosse un fulmine che ti spezza le ossa e ti lascia lungo disteso in mezzo al cortile. Tu dirai che la scelgono perché-la-amano, io invece credo che avvenga tutto all’aicsevor. Beatrice non la si sceglie, Giulietta non la si sceglie. Tu non scegli la pioggia che t’inzupperà le ossa all’uscita di un concerto.»
1 / 1
  • Parigi dal libro "Il gioco del mondo | Rayuela (1963)" di Julio Cortázar

    Parigi

    «Perché anche se facevamo così tanto l’amore, la felicità doveva essere un’altra cosa, qualcosa forse più triste di questa pace e di questo piacere, un’aria forse di liocorno o di isola, una caduta interminabile nell’immobilità».