«Ginevra è una città di getti d'acqua e fontane, e di parchi con chioschi dove un tempo suonavano le orchestrine. Anche l'università si perde fra gli alberi.» Ginevra è la gita dove si trasferisce Sabina, pittrice e amante storica di Tomáš. Qui conosce Franz professore sposato e idealista che ben presto si innamora di lei. «E non ti importa» chiese Tomáš «che Sabina sia emigrata anche lei in Svizzera?» «Ginevra non è Zurigo» disse Tereza «Mi darà certo meno fastidio là che non a Praga.» [...]